More Praises of The Sentient Cube

Rock, Paper, Shotgun has mentioned my game (among many others) via a Haiku:

The Sentient Cube
Hey, cubes do not roll!
Unless they’re katamaris
Who turned off physics?

On top of that, a little more Googling reveals far more wide-spread references.

For one, IGN Italia mentions the game:

Restando in tema di blocchi colorati voglio poi citarvi il bel The Sentient Cube, di Omiya Games, praticamente una versione ridotta di Katamari Damacy che con un un po’ di sviluppo extra (e controlli meno “svolazzanti”) potrebbe evolversi in un gioco davvero interessante. Lo scopo di ogni livello è semplicissimo: nei panni di un cubo rotolante (e senziente, almeno stando al titolo del gioco) dovremo toccare gli oggetti colorati per attaccarceli addosso, tramutandoci via via in un’ammasso di forme geometriche colorate che rotola. Mano a mano che le dimensioni di tale matassa di oggetti aumentano gli elementi del fondale che possiamo “inglobare” diventano colorati e le nostre abilità di movimento aumenteranno. Rotolando e assimilando bisognerà raggiungere l’uscita di ciascun livello entro il tempo limite. Facile, colorato e abbastanza efficace, senza contare che in ciascun livello c’è nascosta una patata da trovare e raccogliere. Così, come extra…

Another international location I’m apparently having a boom at is Russia. There’s Tiny Games, Small Games, and Игры YuWik.

As usual, thanks a lot for all the support!

No Comments

Have something to say? Leave a comment!

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.